skip to Main Content
DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA LETTONIA:  “Ho Il Diritto Di Richiedere La Cancellazione Dei Dati (” Dimenticati “) Se I Dati Personali Non Sono Più Necessari?”

DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA LETTONIA: “Ho il diritto di richiedere la cancellazione dei dati (” dimenticati “) se i dati personali non sono più necessari?”

This post is also available in: English Español Français

Nel 21 ° secolo, l’era digitale ci ha dato l’opportunità di acquistare, comunicare, leggere libri e imparare online, utilizzando strumenti automatizzati . Spesso il servizio è disponibile direttamente o indirettamente attraverso la restituzione dei nostri dati personali. Di conseguenza, siamo anche lieti di restituire i nostri dati personali molto prima di prima per ricevere il servizio che desideriamo.

Internet non viene dimenticato, quindi le azioni che intraprendiamo sul web possono essere salvate per anticipare i possibili modelli di comportamento degli utenti.   A sua volta, elaborando la nostra impronta digitale, sarà possibile prevedere cosa desideriamo e come influenzare le nostre azioni.

L’articolo 17 del regolamento generale sulla protezione dei dati conferisce alle persone fisiche il diritto di far dimenticare le persone dal fornitore di servizi in determinati casi. Tuttavia, questo diritto non è universale e non esiste una comprensione completa dell’uso di questo diritto in Lettonia.

L’anno scorso, l’ispettorato dello stato dei dati in collaborazione con SIA “TNS Lettonia” (Kantar) ha condotto un’indagine sull’opinione pubblica “Consapevolezza e comprensione del pubblico della protezione dei dati personali”. Se i risultati del sondaggio mostrano che il 75% è consapevole della possibilità di cancellare i propri dati personali “diritto all’oblio”, allora la comprensione di quando è possibile esercitare tale diritto è diversa.

Al fine di fugare i dubbi sui possibili casi in cui una persona può esercitare il “diritto all’oblio”, l’Ispettorato per la protezione dei dati ha avviato la preparazione di una serie di spiegazioni sulle condizioni da soddisfare nell’esercizio di tale diritto ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati. .

L’Ispettorato dello stato dei dati ha ricevuto una domanda: Qualche tempo fa ho fatto domanda per un webinar gratuito. Per registrarsi al seminario, l’organizzatore ha chiesto di inserire un indirizzo e-mail –  Zoom per inviare il collegamento. Il seminario non mi piaceva e l’organizzatore sospettava che non fosse affidabile … Posso chiedere all’organizzatore di dimenticare l’indirizzo e-mail che ho inviato?

Ho il diritto di richiedere la cancellazione dei dati (“dimenticati”) se i dati personali non sono più necessari?

L’articolo 17, paragrafo 1, lettera a), del regolamento generale sulla protezione dei dati prevede che, su richiesta di una persona, il “diritto all’oblio” può essere esercitato se i dati personali non sono più necessari per le finalità (finalità) per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati.

Pertanto, l’Ispettorato dello stato dei dati spiega che in questo caso la tua richiesta all’organizzatore di dimenticare il tuo indirizzo e-mail sarà giustificata, perché lo scopo per il quale l’indirizzo è stato ottenuto è stato inviato al momento dell’invio del link Zoom , ma sei stato non preventivamente informato su altri scopi.

Indicare se i dati personali possono essere cancellati dal responsabile del trattamento in diverse situazioni, la percezione della popolazione è diversa. La maggioranza assoluta, ovvero l’88%, ritiene di poter chiedere la cancellazione dei propri dati personali presso un parrucchiere visitato due anni fa, mentre uno su cinque (24%) ritiene di poter chiedere la cancellazione dei propri dati personali dalla struttura sanitaria visitata dal medico curante, e quasi uno su dieci (9%) ritiene che possa essere richiesto al creditore quando l’obbligazione creditizia non è stata ancora integralmente rimborsata.

L’articolo 17, paragrafo 1, lettera a), del regolamento non richiede più i dati personali per le finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati.

 

 

FONTE: AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA LETTONIA

Back To Top