skip to Main Content
DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA NORVEGIA: Tassa A Basaren Drift AS

DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA NORVEGIA: Tassa a Basaren Drift AS

This post is also available in: English Español Français

L’autorità norvegese per la protezione dei dati ha concesso a Basaren Drift AS una commissione di violazione di NOK 200.000 per violazione dell’ordinanza sulla privacy . Il caso riguarda la sorveglianza con telecamera dei locali del ristorante.

L’ordinanza sulla privacy richiede che ogni trattamento dei dati personali abbia una base giuridica . Dopo aver indagato su una denuncia sulla sorveglianza con telecamera nei locali del ristorante, la valutazione dell’Ispettorato dei dati è che il Bazaar non aveva una base legale per la sorveglianza con telecamera.

Inoltre, l’ispettorato dei dati ha concluso che la società non ha fornito informazioni sufficienti sul monitoraggio e che la società non disponeva di routine scritte sufficientemente valide.

Sorveglianza illegale di telecamere

I principi di legalità e trasparenza in merito al trattamento dei dati personali sono molto basilari e le violazioni di questi principi sono gravi.

Nel caso, abbiamo, tra le altre cose, considerato che le telecamere di sorveglianza hanno filmato più del necessario nei locali del ristorante e che non c’era bisogno di una sorveglianza con telecamere 24 ore su 24.

Risponde a pagamento 

L’Ispettorato dei dati ritiene che il caso sia così grave che è necessario rispondere con una penale per violazione. Si sottolinea che la sorveglianza delle telecamere ha interessato sia i dipendenti che gli ospiti del ristorante.

– Tutti hanno diritto alla privacy, e questo vale anche quando siamo al lavoro. Ci sono condizioni rigorose che devono essere soddisfatte per monitorare con una telecamera, soprattutto sul posto di lavoro.

– In questo caso, abbiamo sottolineato che la sorveglianza illegale delle telecamere ha catturato i dipendenti. Inoltre, abbiamo sottolineato che le telecamere catturano i posti a sedere per gli ospiti nel ristorante. Gli ospiti di un ristorante hanno la legittima aspettativa di non essere filmati mentre mangiano in un ristorante. Nei luoghi utilizzati per il relax, lo svago e la socializzazione, la considerazione per la privacy degli ospiti deve quindi pesare molto.

Il compenso viene corrisposto dopo una valutazione complessiva, tra l’altro, della gravità della violazione e delle finanze della società.

Bazaar Drift AS ha un periodo di ricorso di tre settimane dalla società che riceve la decisione.

 

 

FONTE: AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA NORVEGIA

Back To Top