skip to Main Content
DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA POLONIA: EDPB, Sui Progetti Di Decisioni Di Adeguatezza Nel Regno Unito

DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA POLONIA: EDPB, sui progetti di decisioni di adeguatezza nel Regno Unito

This post is also available in: English Español Français

Il 13 aprile 2021, durante la sua 48a sessione plenaria, il comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) ha adottato due pareri su progetti di decisioni di adeguatezza nel Regno Unito.

Il primo (parere 14/2021) si basa sulle disposizioni del GDPR e valuta sia gli aspetti generali della protezione dei dati che l’accesso del governo ai dati personali trasferiti dal SEE per le forze dell’ordine e per scopi di sicurezza nazionale, inclusi nel progetto di decisione di adeguatezza. Questa valutazione si riferisce al documento del Gruppo di lavoro articolo 29 sul livello adeguato di protezione dei dati personali trasferiti .

A sua volta, il secondo parere (Parere 15/2021), basato sulla Direttiva 2016/680 (“Direttiva Polizia”), esamina il progetto di decisione di adeguatezza alla luce della Raccomandazione 01/2021 sull’adeguato livello di protezione dei dati personali trasferiti ai sensi La direttiva 680 e la giurisprudenza pertinente riflessa nella  raccomandazione 02/2020 sulle necessarie garanzie europee per le misure cautelari.

L’EDPB ha rilevato che vi sono aree chiave di convergenza tra i quadri di protezione dei dati dell’UE e del Regno Unito su alcune disposizioni di base, quali: la base per un trattamento legittimo ed equo dei dati personali per scopi legittimi, limitazione delle finalità, dati di qualità e proporzionalità, conservazione dei dati , sicurezza e riservatezza e trasparenza. Tuttavia, nei suoi pareri, il Consiglio ha anche individuato alcune questioni che la Commissione europea dovrebbe valutare ulteriormente o monitorare da vicino.

Inoltre, l’EDPB ha adottato la versione finale delle Linee guida sull’individuazione degli utenti dei social media a seguito di una consultazione pubblica. Lo scopo delle linee guida è chiarire i ruoli e le responsabilità dei fornitori di social media e delle persone a cui sono dirette le loro attività.

Il Consiglio ha inoltre adottato Linee Guida sull’applicazione dell’art. 65 sec. 1 lit. un GDPR per delineare le tappe fondamentali della procedura e chiarire la competenza dell’EDPB per adottare decisioni giuridicamente vincolanti.

L’EDPB ha inoltre adottato una dichiarazione sugli accordi internazionali sul trasferimento dei dati.

 

 

FONTE: AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DELLA POLONIA – UODO

Back To Top