skip to Main Content
DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DLLA REPUBBLICA CECA: Per Il Trattamento Dei Dati Personali Delle Persone Che Sono State Messe In Quarantena Dalla Polizia Della Repubblica Ceca

DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI DLLA REPUBBLICA CECA: Per il trattamento dei dati personali delle persone che sono state messe in quarantena dalla Polizia della Repubblica Ceca

This post is also available in: English Español Français

L’Ufficio per la protezione dei dati personali informa in che modo è coinvolto nella pianificazione e nell’attuazione delle misure relative al controllo delle persone che sono state messe in quarantena dalla Polizia della Repubblica Ceca.

All’inizio di febbraio di quest’anno, l’Ufficio ha informato di aver iniziato a esaminare la pratica di notificare le persone che erano state messe in quarantena alla polizia ceca sulla base di diverse denunce. L’ispezione non è stata ancora completata.


Nell’ambito dell’ispezione in questione, l’Ufficio verifica non solo la pratica di notifica per le persone a cui è stato ordinata la quarantena, ma anche le circostanze in cui la polizia della Repubblica ceca ha continuato a memorizzare e utilizzare questi dati. Oltre all’autorizzazione della Polizia della Repubblica Ceca al trattamento dei dati personali delle persone, viene anche accertato se e come vengono utilizzati i dati personali (ovvero se tali persone sono controllate e in quale contesto), quali sono gli elementi dei dati personali sicurezza (documentazione interna, verifica dei fatti), come viene controllato l’accesso a questi dati, verifica di segnalazioni incoerenti alle persone da parte delle Stazioni Igieniche Regionali e come questa situazione è stata risolta (esistenza di registrazioni delle attività di trattamento).

Tuttavia, l’Ufficio effettua l’ispezione sulla base di un rapporto a Deník N , che ha informato a metà gennaio di quest’anno che le stazioni di igiene regionale e l’amministrazione ceca della sicurezza sociale sono state incaricate di inviare informazioni sulle persone in quarantena al presidium della polizia senza la loro conoscenza.Nello stesso caso, l’Ufficio ha ricevuto anche una denuncia il 2 febbraio 2021 e una lettera del 18 febbraio 2021 in cui si affermava che il caso trattava una richiesta di informazioni identificata dall’Ufficio.

All’inizio di febbraio 2021, l’Ufficio ha inviato una richiesta di parere alla Polizia della Repubblica ceca. 
Successivamente, ha ricevuto una dichiarazione e ha invitato la polizia della Repubblica ceca a completarla, sulla base della sua domanda, l’Ufficio ha ricevuto anche dichiarazioni del Ministero del lavoro e degli affari sociali e dell’Amministrazione ceca della sicurezza sociale.
In seguito alla valutazione dei documenti e delle dichiarazioni ricevuti, l’Ufficio ha avviato un’ispezione il 9 marzo e il 23 marzo ha ordinato un’indagine locale presso la polizia della Repubblica ceca, tutti i passi successivi saranno basati sulle informazioni fornite dalla Polizia della Repubblica Ceca nell’ambito dell’indagine locale.

In questo contesto, l’Ufficio ritiene necessario sottolineare che l’ispezione non sostituisce in alcun modo la procedura dell’amministratore o lo svolgimento delle funzioni da svolgere su base continuativa. È dovere legale dei ministeri e delle altre autorità preparare e impostare il trattamento dei dati in modo tale che la raccolta dei dati dalle persone, l’archiviazione e l’ulteriore elaborazione siano effettuati in modo appropriato e solo per il tempo necessario.

Al più tardi al momento dell’applicazione e dell’applicazione delle misure, le autorità statali sono obbligate a spiegare ai cittadini i parametri dell’intero trattamento dei dati, compreso cosa accadrà ai loro dati personali, chi parteciperà alle misure e per quanto tempo i dati saranno conservati. È quindi importante che i ministeri sviluppino attività metodologiche in questa materia e rispondano alle richieste e alle domande del pubblico.

Le autorità pubbliche hanno la possibilità in qualsiasi momento durante la preparazione, l’applicazione e l’esecuzione delle misure di rivolgersi all’Ufficio per la consultazione. 
Tuttavia, ciò non è ancora avvenuto per quanto riguarda il trattamento dei dati personali delle persone che sono state messe in quarantena. L’ispezione da ÚOOÚ e il suo risultato, che approva solo i risultati o rileva errori e porta alla riparazione, non può sostituire l’attività richiesta dalla legge nella preparazione delle misure, né la metodologia dei ministeri competenti per assistere gli amministratori nel comportarsi secondo le misure emesse.
Back To Top