skip to Main Content
DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI LITUANIA: Incidenti Di Sicurezza Dei Dati Personali Sui Social Network Facebook E LinkedIn

DALL’AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI LITUANIA: Incidenti di sicurezza dei dati personali sui social network Facebook e LinkedIn

This post is also available in: English Español Français

2021 All’inizio di aprile, le informazioni su un incidente su un social network Facebook sono apparse di pubblico dominio, quando i dati personali di 533 milioni di utenti potevano essere resi pubblici su Internet. I media annunciano che i dati degli utenti di Facebook come indirizzi del profilo, numeri di telefono, nomi e cognomi, data di nascita e parte degli indirizzi e-mail sono disponibili in modo relativamente semplice e gratuito sul forum degli hacker.

Anche le informazioni sull’incidente con i dati personali di 500 milioni di utenti LinkedIn sono state pubblicate di pubblico dominio poco dopo l’incidente di Facebook. Un presunto database distribuito di dati personali raccolti dai profili utente di LinkedIn, come identità personali, nomi, e-mail, sarebbe stato distribuito. indirizzi e-mail, numeri di telefono, collegamenti ad altri profili utente su LinkedIn e altri social media, qualifiche professionali e altre informazioni relative al lavoro.

Sebbene il furto di dati personali o database e altri reati siano indagati dalle autorità di contrasto, le autorità di controllo dei dati personali valutano la sicurezza dei dati e altre misure tecniche e organizzative per il trattamento dei dati personali implementate dalle organizzazioni che elaborano i dati personali in caso di tali incidenti. Nell’Unione Europea, sia Facebook che LinkedIn hanno sede in Irlanda. 

In questo contesto, l’autorità di controllo della protezione dei dati personali principale (ai sensi del regolamento generale sulla protezione dei dati) per le indagini su questi due incidenti sarebbe il garante irlandese della protezione dei dati personali. L’ispettorato statale per la protezione dei dati può anche contribuire alle indagini in qualità di autorità pertinente se l’autorità di controllo della protezione dei dati personali capofila notifica che che anche i dati personali dei cittadini lituani sono stati influenzati durante gli incidenti. 

Al momento, il garante irlandese della protezione dei dati personali ha fornito informazioni primarie agli Stati membri, quindi sono attese informazioni più dettagliate, ad esempio quanti consumatori lituani potrebbero essere stati interessati dall’incidente.

L’Ispettorato statale per la protezione dei dati ricorda che i dati personali devono essere trattati in conformità ai principi relativi al trattamento dei dati personali stabiliti nel Regolamento generale sulla protezione dei dati (BDAR) e che il trattamento dei dati personali deve essere basato su almeno un condizione di elaborazione. 

Pertanto, le organizzazioni che considerano l’accesso a database raccolti illegalmente o dati personali individuali dovrebbero tenere presente che il trattamento di dati personali ottenuti illegalmente dovrebbe essere considerato un’attività di elaborazione dati illegale. Tra le altre cose, tale trattamento di dati personali ottenuti illegalmente può avere conseguenze negative per le organizzazioni, come l’imposizione di una multa.

Mentre nell’era digitale, i consumatori di servizi elettronici devono rimanere costantemente vigili sulla sicurezza dei propri dati personali, all’indomani di tali incidenti dovremmo essere particolarmente vigili e adottare misure che dipendono da noi.

Le persone dannose di solito cercano di utilizzare i dati personali per varie attività fraudolente. Pertanto, è necessario prestare attenzione quando si ricevono messaggi, anche da contatti noti, quando si richiedono denaro, aiuto o si forniscono dati personali. Questo potrebbe essere un tentativo dannoso da parte di truffatori di trarre profitto da te con altri utenti ottenuti illegalmente o con i tuoi dati personali.

 

 

FONTE: AUTORITA’ PER LA PROTEZIONE DEI DATI LITUANIA

Back To Top