skip to Main Content
Data Breach In Russia, 360 Mila Passaporti Online Di Cittadini  Ed Ex Funzionari Governativi.

Data Breach in Russia, 360 mila passaporti online di cittadini ed ex funzionari governativi.

Il sito RBC rende nota la notizia, sono stati pubblicati online centinaia di migliaia di dati personali contenuti in passaporti di cittadini russi , compresi quelli di ex funzionari governativi, un Data Breach di enormi proporzioni.

L’esperto  in materia di privacy Ivan Begtin ha analizzato e scoperto la violazione di almeno otto siti governativi che ha causato la diffusione a macchia d’olio dei dati di 360.000 persone.

L’esperto già nel mese precedente aveva rilevato che 2,2 milioni di record di passaporti erano stati sottratti da siti online di marketing che erano disponibili apertamente online.

E’ emerso che fra i dati trafugati vi sono anche quelli del vice presidente della Duma, Alexander Zhukov,  quelli del primo e precedente  ex vice ministro Arkady Dvorkovich, oltre a quelli di Anatoly Chubais ex primo ministro riformista, attualmente a capo dell’agenzia statale di nanotecnologia Rusnano.

Su facebook Ivan Begtin ha scritto di aver consegnato i dati  raccolti  a RBC otto mesi dopo essere stato ignorato dalle agenzie governative, provvedendo ad informare le autorità per le comunicazioni della Russia sulle violazioni avvenute.

La legge russa prevede che per  coloro  che vengono riconosciuti colpevoli di violazioni, venga imposta una multa di 75.000 rubli (l’equivalente di 1.150 dollari) per i dati personali diffusi online di ogni individuo.

 

Back To Top