skip to Main Content
INDIA: L’India Dice Alle Aziende Tecnologiche Di Proteggere La Privacy Degli Utenti, Per Prevenire Gli Abusi

INDIA: L’India dice alle aziende tecnologiche di proteggere la privacy degli utenti, per prevenire gli abusi

NUOVA DELHI: Le aziende tecnologiche devono proteggere la privacy degli utenti e prevenire l’abuso delle loro piattaforme, ha detto giovedì il ministro dell’India, parlando mentre il governo elabora una legge sulla privacy dei dati e cerca di spingere le aziende a conservare più dati a livello locale.

Il ministro federale dell’Information and Technology Ravi Shankar Prasad ha affermato di voler dare accesso agli indiani a più piattaforme tecnologiche, ma ha affermato che ciò non dovrebbe minare la privacy degli utenti.

“Ho solo un avvertimento: deve essere sicuro e protetto, deve salvaguardare i diritti alla privacy dell’individuo e vanno fatti ulteriori sforzi affinché le persone non abusino del sistema”, ha detto Prasad ai dirigenti del settore in una riunione organizzata da Alphabet Inc Google a Nuova Delhi.

Gli 1,3 miliardi di persone indiane e il loro enorme consumo di dati mobili li hanno trasformati in un mercato in crescita chiave per i giganti della tecnologia degli Stati Uniti come Google, Facebook e Amazon.

L’India ha già costretto le società di pagamento straniere come Mastercard Inc e Visa Inc a conservare i dati localmente.

Le aziende tecnologiche temono che la spinta del governo ad intensificare le misure per potenziare la memorizzazione dei dati locali aumenterà i costi di investimento.

Google ha dichiarato all’evento di aver lanciato una nuova funzione di ricerca di lavoro sulla sua piattaforma Google Pay, che viene utilizzata da 67 milioni di persone in un mese e compete con Paytm sostenuto da SoftBank e PhonePe di Walmart Inc.

Google ha inoltre ampliato il proprio servizio di assistente vocale basato sull’intelligenza artificiale per presentare i telefoni collaborando con uno dei principali operatori di telecomunicazioni indiani in un paese in cui oltre 300 milioni utilizzano dispositivi 2G.

 

FONTE: REUTERS

Back To Top